Il Trader Sportivo

IL TRADER SPORTIVO: IL PROFESSIONISTA DEL BETTING EXCHANGE

 

Il Trader Sportivo o Sport Trader è lo scommettitore professionista che guadagna soldi con il Betting Exchange. In particolare lo sport trader si avvale del trading sportivo cioè gestisce le quote del punta e banca come se fossero oscillazioni di borsa ed effettua dei guadagni dalle loro plus valenze. Abbiamo già avuto modo di spiegare cosa è il trading sportivo quello che vogliamo fare ora è dare maggiori indicazioni sulla figura di chi ha scelto di utilizzare il Betting Exchange per professione.

Quanto si può guadagnare?
Una delle domande che riceviamo più spesso è quanti soldi può fare il trader sportivo e la risposta è semplice. Non ci sono limiti. Dipende come tutte le cose dall’intelligenza e dall’impegno. Anzi, possiamo aggiungere un altro punto fondamentale, la passione. Se si ha la passione per le scommesse ma non quella malata da ludopatici ma quella sana dello sportivo che sa prevedere bene gli esiti degli incontri allora unendo anche intelligenza e impegno si possono raggiungere i traguardi che di desiderano.
Qualcuno vi parlerà di un limite di vincita di 10.000 euro per giocata ma chi riporta questo dato sbaglia, non tanto nel dato in se per stesso poiché è vero che con le scommesse AAMS la vincita massima è quella, ma perché il trader sportivo fa tanti piccoli guadagni che a fine giornata gli consentono di aver un introito. Attraverso tecniche come lo scalping di cui abbiamo già parlato il trader pensa in primo luogo non alla singola giocata ma ad effettuare molte operazioni di punta e banca per trarre il massimo beneficio dalle oscillazioni delle quote.
Quindi in termini tecnici guadagnare 100 euro o 100.000 euro al mese non c’è differenza, dipende solo da voi.
L’importante è giocare con moderazione e seguire un trend di crescita, chi vuole subito guadagnare tanto commetterà l’errore di perdere subito tanto. Per questo motivo più avanti riportiamo alcuni consigli che dovrebbero essere ben in mente da chi vuole diventare un trader sportivo professionista.

Cosa serve per diventare un trader sportivo professionista?
Prima di tutto ci sono dei requisiti tecnici fondamentali che andiamo ad elencare:

1) Conto Betting Exchange su bookmaker AAMS
Il Betting Exchange è stato legalizzato in Italia e i bookmaker AAMS più grandi lo introdurranno sul mercato progressivamente durante il 2014. Il primo bookmaker che offrirà il Punta e Banca sarà Betfair.
Per aprire un conto con Betfair clicca il banner qui sotto

2) Postazione di lavoro
L’ideale per poter operare al meglio con il trading sportivo è lavorare in una stanza isolato da distrazioni esterne, a volte pochi secondi possono essere fatali per aprire o chiudere una buona posizione in modalità punta o banca. Un computer e un pc efficienti sono obbligatori e naturalmente una connessione ADSL.

3) TV satellitare e Streaming
A prescindere da quale sia la vostra tecnica di betting exchange è fondamentale poter seguire l’evento, sia questo una partita di calcio o di tennis. Vedere con i propri occhi aiuta a capire l’andamento della scommessa. Vedremo poi quando presenteremo tecniche più avanzate che ci saranno anche altri indicatori di cui tenere conto ma il re di una scommessa è sempre l’evento in se per se e avere la possibilità di vederlo con i propri occhi è sempre la cosa migliore. A questo punto dobbiamo introdurre il concetto di latenza, cioè il periodo che intercorre tra la diretta reale dell’evento e il tempo in cui viene trasmesso. Bisogna considerare che in genere la il decoder satellitare arriva più tardi rispetto allo streaming che magari vi offre il vostro bookmaker gratis. Quindi di volta in volta è sempre opportuno cercare di utilizzare il dispositivo con il tempo di latenza minore, cioè quello che trasmette prima le immagini.

 

 

Contatti

THE BETTING WIZARD
Winner bets
Predictions
Casino online

© 2014-2017 Tutti i diritti riservati.

Powered by THE BETTING WIZARD